Ocura Immensità

Di Massimo Carlotto

Regia Alessandro Gassmann
Produzione Teatro Stabile del Veneto – Accademia Perduta Romagna Teatri

TEATRO STABILE DEL VENETO
ACCADEMIA PERDUTA ROMAGNA TEATRI
Autore: Massimo Carlotto
Scene: Gianluca Amodio
Costumi: Lauretta Salvagnin
Luci: Pasquale Mari
videografie e suoni: Marco Schiavoni
Regia: Alessandro Gassman
con
Giulio Scarpati, Claudio Casadio

STAMPA

Criticalminds

Il linguaggio scarno e rude accentua il tono drammatico dello spettacolo, e nello stesso tempo la scena di Gianluca Amodio illustra e movimenta l’azione, completata dal supporto di proiezioni video.

Andrea Ozza
19/03/2014

Cultura e Culture

Nella bellissima scenografia di Gianluca Amodio, che rende atmosfere rarefatte e oscuranti grazie a un sapiente uso di luci affilate come stiletti (di Pasquale Mari) e di velatini, funzionali a suggestive videografe di supporto (di Marco Schiavoni)

Paolo Leone

Sipario

Il linguaggio scarno e rude accentua il tono drammatico dello spettacolo, e nello stesso tempo la scena di Gianluca Amodio illustra e movimenta l’azione

Valentina Dall’Ara
11/04/2014

ateAtro

Il galeotto (Claudio Casadio) e il “regolare” (Giulio Scarpati), personaggi uguali e opposti, non s’incontrano mai in scena, rimangono chiusi nelle rispettive carceri mentali e i loro monologhi prendono forma in spazi altrettanto soffocanti, resi efficacemente dalla scenografia di Gianluca Amodio e dalle luci di Pasquale Mari, da cui scartano le incursioni psicologiche della videografia firmata da Pasquale Schiavoni.

Fernando Marchiori
25/11/2012

Contatti

8 + 14 =

+39 3480524341

Mail@gianlucamodio.com

      INSTAGRAM FEED

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *